18 aprile 2011

Viaggio a Parigi - Pagelle e Resoconto finale -


Siamo tornati da 3 giorni da Parigi, il tempo giusto per postare a mente lucida le pagelle e il resoconto finale del viaggio.
La Capitale francese è completamente differente da come l'immaginavo. Pensavo alla Torre Effeil come ad un antennone e collegavo il Louvre alla grande Gioconda. La realtà è leggermente differente, credetemi.
Ma vediamo le pagelle.
Voto 9 alla Torre Effeil che non è un antennone, è di più, è gigante.  Un monumento cosi' monumentale che in quattro giorni non ho mai capito perchè si riuscisse a vedere solo dalla fermata metro Trocadero. Da lontano niente..... scompariva. Bellissima di notte.
Voto 7 al Museo del Louvre perchè la Gioconda è piccola.... cosi' piccola da sembrare  una caricatura all'interno dell'immenso Louvre. Dopo aver camminato per 4 ore tra vasi greci e scribi egizi sono arrivato stanco nel camerone che ospitava il capolavoro di Leonardo. Tra me ed il minuscolo quadro erano presenti migliaia di flash cinesi ed una spoporzionata testa pelata che ne ha ostacolato la visione.
Voto 8,5 alla fonduta e al Vino rosso che l'ha accompagnata. Unica raccomandazione informatevi bene prima della partenza su come utilizzare fornello e strumenti vari.
Voto 4 al Cimitero che ospita le tombe di Jim Morrison,  Chopin, Edith Piaf e tanti altri. E' uno strano labirinto in cui risulta difficile muoversi e dove la tomba di Jim Morrison è normalissima, quella di Chopin  è occulatata da quella di Mano Solo (cliccate qui), e quella di Edith Piaf è una semplicisissima tomba di famiglia. Non un ottima meta per turisti. Meglio lasciar riposare in pace i defunti.
Voto 9 al Parco della Villette, splendido esempio di fusione tra architettura e natura. Consiglio: Se avete tempo visitate al suo interno il divertente Museo della Scienza, chiuso come al solito il Lunedi', giorno della mia visita. 
Voto 10 ai giardini in generale, anche quelli piu' casuali e sperduti, che riescono a mostrare un aspetto unico di Parigi. 
Voto 5 al costo della vita, delle Baguettes e dei Croissants. Troppo cari per approfondirne la conoscenza.
Voto 3 ai souvenir (di produzione cinese, brutti ed inguardabili) e ai grandi magazzini Parigini, affollati e supersnob.
Voto 10, infine, a Montmatre e al suo stile unico e inconfondibile, ai giocatori di tre carte e ai loro complici, e ai bravissimi ritrattisti che tariffano in base al fascino. Piu' brutto sei e piu' paghi. A me ad esempio era "el duplo"perchè appartenevo alla categoria iberica dei "feos".

6 commenti:

Andяeα ha detto...

Grande Giorgio a Parigi :D:D
mitico, ou passate anche da qui!

tubulidae ha detto...

Non preoccuparti... prossima meta Praga..... promesso... un ghost tour non cel toglie nessuno. :) Ciao beddo

Anonimo ha detto...

Giorgi "el doble" giorgi.....cmq bel post...;)

tubulidae ha detto...

Minchia allora hanno sbagliato anche quelli della kinder-ferrero.... ;)

Antonio Coimbra ha detto...

Bel resoconto alla Girogio!!!!
Cosí sintetico che si capisce tutto! :)

tubulidae ha detto...

grazie beddo.... un resoconto alla giorgio.... per cosi' dire alla cazzo....